Una mia foto scattata al movimento verde iraniano durante le proteste post-elettorali del 2009 farà parte della mostra collettiva “Vietato! I limiti che cambiano la fotografia”, curata da Giovanna Calvenzi, Gabriele Caproni e Renata Ferri, esposta alla Galleria Bel Vedere a Milano.

 

7 June, 2009. Tehran, Iran. Supporters of reformist candidate Mir Hossein Moussavi gather in Vali Asr, the longest street of Tehran of the Middle East, before the elections of June 12th. Conservative reformist candidate Mir Hossein Mousavi is running against the ultra-conservative current President of Iran Mahmoud Ahmadinejad.

 

Inaugurazione giovedì 15 marzo  |  ore 18-21

Bel Vedere
via Santa Maria Valle 5 – Milano
www.belvederefoto.it

 

La mostra sarà aperta al pubblico dal 16 marzo al 14 aprile 2012 da martedì a sabato, ore 15-19 ingresso libero.

Cinquantacinque autori tra i più noti della fotografia italiana hanno accettato di deturpare le loro immagini nascondendo con una “pecetta” i volti delle persone ritratte. Una mostra provocatoria e civile, di allarme e di protesta, dedicata alle minacce che gravano sulla fotografia di strada e di reportage a causa di un’interpretazione restrittiva ma sempre più corrente delle leggi sul diritto all’immagine.

Fotografe di Alessandro Albert, Marco Anelli, Isabella Balena, Gabriele Basilico, Letizia Battaglia, Gianni Berengo Gardin, Massimo Berruti, Michele Borzoni, Piergiorgio Branzi, Luca Campigotto, Alessandra Capodacqua, Lorenzo Castore, Enzo Cei, Gianni Cipriano, Francesco Cito, Ignacio Coccia, Cesare Colombo, Edoardo Delille, Chico De Luigi, Stefano De Luigi, Federica Di Giovanni, Giulio Di Sturco, Simone Donati, Carlo Furgeri, Gabriele Galimberti, Simona Ghizzoni, Alberto Giuliani, Elena Givone, Alessandro Imbriaco, Francesca Leonardi, Uliano Lucas, Sirio Magnabosco, Alex Majoli, Emiliano Mancuso, Martino Marangoni, Giovanni Marrozzini, Pietro Masturzo, Davide Monteleone, Antonella Monzoni, Cristina Omenetto, Pietro Paolini, Mario Peliti, Simone Perolari, Marta Primavera, Francesco Radino, Rocco Rorandelli, Giulio Sarchiola, Annette Schreyer, Shobha, Massimo Siragusa, Toni Thorimbert, Giovanni Umicini, Riccardo Venturi, Paolo Verzone, Francesco Zizola.